L’inverno sta arrivando ed è tempo di preparare la casa al freddo. Prima di accendere i radiatori, è essenziale assicurarsi che siano puliti. Non è solo una questione di igiene o comfort, la polvere accumulata può compromettere le prestazioni del tuo impianto di riscaldamento. Un accumulo di polvere non solo può renderlo meno efficiente, ma anche aumentare il consumo di energia, il che significa bollette più alte. Per non parlare dello sgradevolissimo odore di polvere calda e bruciata che produrrà il primo aumento di temperatura del vostro termosifone…

Fortunatamente questo odore sgradevole non è inevitabile durante i primi giorni di funzionamento del vostro radiatore. Potrebbero anche bastare pochi minuti per liberarsene. Con pochi e semplici accorgimenti potrai sbarazzartene in pochi minuti, garantendo un inizio dell’inverno più piacevole e accogliente in casa tua. Come garantire allora il funzionamento ottimale dei vostri radiatori, siano essi elettrici o ad acqua, alimentati a gasolio o gas?

Come fare ? L’aspirapolvere è ovviamente un grande alleato ma le sue bocchette, anche le più pregiate, non sempre permettono di raggiungere i luoghi più lontani. In questo caso preparate un panno antistatico per ultimare il lavoro e raggiungere l’interno del dispositivo, che spesso è polveroso.

Se si tratta di vere e proprie pulizie stagionali, un piccolo oggetto domestico può rendere il compito più semplice del buon vecchio strofinaccio: l’asciugacapelli. Ti permetterà di allontanare ulteriormente la polvere incrostata e accumulata. Non è necessario commutarlo in modalità riscaldamento, l’importante è dirigere il flusso d’aria verso l’interno. Posiziona un panno sotto e sui lati per raccogliere la polvere staccata oppure utilizza l’aspirapolvere una volta completato il lavoro per una pulizia approfondita del tuo spazio.

Infine, c’è un consiglio poco conosciuto per pulire a fondo il vostro termosifone, in particolare sulla sua parte esterna che potrebbe aver accumulato polvere e piccoli residui incrostati. In questo caso preparate un impasto semplice da realizzare. È composto da un litro d’acqua e un po’ di aceto bianco, da applicare con un panno domestico.

Se le macchie sono gialle su un radiatore bianco, soprattutto in acciaio, un po’ di bicarbonato di sodio farà al caso tuo. Se si dispone di un radiatore ad acqua, l’ideale è comunque procedere allo spurgo e allo svuotamento. Giusto per aggiungere alla pulizia e spolveratura esterna un vero e proprio rinnovamento prima di eseguirlo per tutto l’inverno. Con questa pulizia autunnale da cima a fondo, il tuo radiatore tornerà come nuovo per superare l’inverno e, soprattutto, funzionerà in modo ottimale!