Non è un segreto che gli oggetti realizzati con tessuti naturali siano della massima qualità e più durevoli. Ho un cappotto in cashmere per il fresco autunno e indosso un caldo modello in tweed fino al gelido inverno. I capispalla non sono immuni da vari tipi di contaminazione, soprattutto se indossati tutti i giorni. Oggi ti racconto come pulisco in modo rapido ed efficace i cappotti realizzati con materiali naturali.

Cappotto in cashmere

Il cashmere è piuttosto caldo, morbido al tatto e sembra sempre costoso ed elegante. Ma i materiali delicati possono essere facilmente danneggiati se si sceglie il prodotto detergente sbagliato.

Quindi, per prima cosa, esamino il prodotto per verificare la presenza di varie macchie, lanugine e peli di animali domestici. Se hai solo bisogno di rimuovere polvere e piccoli pelucchi, il metodo più semplice ed economico ti aiuterà.

Appoggio il cappotto sul tavolo. Distribuisco uniformemente la mollica di pane di segale tritata sulla superficie del prodotto. Poi uso i palmi delle mani per far rotolare le briciole sul tessuto fino a formare delle palline appiccicose. Tutta la polvere e lo sporco si attaccano ai cerchi di pane.

Dopo la procedura è sufficiente rimuovere il pane rimasto con un pennello.

Il talco è adatto per rimuovere le macchie di grasso sul cashmere. Applico il prodotto friabile sulla macchia e dopo 2-3 ore rimuovo il talco con un pennello. In alternativa si può usare il sale.

Se il cappotto stesso sembra pulito, ma i polsini, il colletto e la fodera sono sporchi, andrà bene il seguente schema:

  • Verso l’acqua tiepida in una ciotola. Non uso acqua calda, fisserà solo lo sporco tra le fibre del tessuto.
  • Aggiungo sapone liquido.
  • Metto a bagno il cappotto e dopo un’ora riesco facilmente a spazzolare via il grasso e lo sporco.
  • Risciacquo in acqua pulita.

Per evitare che il tuo capo preferito perda la sua forma, devi asciugarlo accuratamente. Lo asciugo sul balcone con la finestra aperta, appendendo il cappotto su una gruccia con grucce larghe.

Cappotto in tweed

Un cappotto realizzato in tessuto tweed strutturato fornisce un eccellente calore quando fa freddo e non lascia passare l’umidità. Uno dei vantaggi più interessanti è che difficilmente si sporca.

Ho notato dei pallini sulle maniche. Possono essere rimossi con uno speciale rullo con nastro adesivo o un normale rasoio. Ho scelto la seconda opzione, ma qui è importante che la lama non sia affilata. Per fare in modo che il tessuto non si rovini, utilizzo un vecchio rasoio usa e getta (lo conservo appositamente per questi scopi).

Non è un segreto che gli oggetti realizzati con tessuti naturali siano della massima qualità e più durevoli. Ho un cappotto di cashmere per il fresco autunno e indosso un caldo modello di tweed fino al gelido inverno.-3

Pulire il prodotto dalla polvere è ancora più semplice. È sufficiente aspirare il cappotto utilizzando l’accessorio per la pulizia dei capispalla.

Questa semplice procedura ha ripulito il cappotto da tutti gli eccessi e ha riportato i vestiti al loro aspetto originale.