L’autunno è in pieno svolgimento: il tempo è piovoso e di notte la temperatura fuori dalla finestra scende notevolmente. Il mio appartamento è al secondo piano di una palazzina a più piani e anche con il riscaldamento acceso le stanze sono fresche.

Ho provato ad accendere anche la stufa a gasolio, ma i costi per l’elettricità sono stati esorbitanti. Nessun risparmio!

Oggi scelgo metodi basilari di isolamento domestico che non richiedono grandi investimenti finanziari.

Finestre e porte

Attraverso le fessure delle finestre uno spazio abitativo perde circa il 25% del calore. Dopo aver installato le finestre in metallo-plastica, ho notato che l’appartamento è diventato molto più confortevole. Prima di sostituire le finestre, ho isolato gli infissi in legno come mi ha insegnato mia nonna: ho sigillato le fessure con un batuffolo di cotone, poi ho fatto un impasto di farina (100 mg) e 1 litro di acqua. L’ho spalmato su strisce di carta e poi l’ho incollato nelle fessure tra la cornice e il vetro.

È inoltre necessario ispezionare attentamente l’intera apertura della finestra. Ciò è particolarmente vero per coloro che vivono nelle “panelkas”. Ai costruttori piace lasciare dei vuoti sotto il davanzale della finestra. Il sigillante siliconico aiuterà a eliminare il divario.

Se la porta d’ingresso non si chiude ermeticamente, si formerà una corrente d’aria nell’appartamento. Di conseguenza, l’aria calda esce di casa e, al contrario, l’aria fredda si deposita al suo interno.

Ventilazione e aerazione

La ventilazione naturale garantisce un apporto di aria fresca, elimina gli odori sgradevoli e l’umidità in eccesso, quindi non l’ho mai chiuso e lo sconsiglio. Ma con i dispositivi di scarico è meglio aspettare un po’: nella stagione fredda i ventilatori rimuovono il calore dalla stanza.

L

L’aria calda è più leggera e quindi ristagna vicino al soffitto. Per consentire all’aria fredda di spostare quella calda verso il basso, è possibile aprire la finestra per un paio di minuti.

L

Batterie

Una batteria nera o marrone scuro emette più calore di un tradizionale radiatore bianco. Ho dei radiatori bianchi nel mio appartamento, quindi utilizzo un altro popolare trucchetto: posizionare schermi di alluminio in tutta la casa. Tra lo schermo e il radiatore deve esserci uno spazio di almeno 2 centimetri.

L

Affinché nulla interferisca con il trasferimento di calore, tolgo le tende spesse. Pulisco regolarmente le batterie dalla polvere.

Riscaldamento delle superfici

Qui non intendo solo pavimenti in moquette a pelo lungo. Qualsiasi tessuto non solo crea comfort, ma trattiene anche il calore e poi lo rilascia nell’ambiente. Copro il divano con una coperta e la sedia con una coperta a quadretti. Non dimentico di decorare la stanza con interni “caldi”: cuscini colorati, pouf.

L