Uno dei maggiori problemi che molte persone affrontano nel proprio appartamento è la muffa. La muffa è un fungo le cui spore si riproducono facilmente. Questo problema si può riscontrare soprattutto in bagno e in cucina, dove il vapore creato dai liquidi caldi crea le condizioni adatte alla crescita dei funghi.

Uno dei maggiori problemi che molte persone affrontano nel proprio appartamento è la muffa. La muffa è un fungo le cui spore si riproducono facilmente.

Oltre al fatto che le pareti diventano antiestetiche, con il tempo possono sorgere problemi di salute per i membri della famiglia, soprattutto se uno di loro soffre di allergie o asma. Per risolvere la situazione, puoi acquistare vari prodotti in negozi specializzati. Se non vuoi usare prodotti antimuffa commerciali, che di solito contengono cloro, ecco tre alternative equivalenti.

Utilizzando l’olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè è noto per avere molti benefici per la salute e la bellezza. Questo olio è anche un ottimo agente antibatterico.

Riempire il flacone spray per tre quarti con acqua e aggiungere 15 ml di olio ogni 250 ml di liquido. Se non si dispone di un tale dispositivo per spruzzare liquidi, è sufficiente inumidire uno straccio pulito con questo olio e strofinare le pareti colpite dal fungo.

Con estratto di semi di pompelmo

Un altro agente antifungino dall’effetto garantito è l’estratto di semi di pompelmo . Per preparare l’agente antimuffa è necessario riempire il flacone spray con acqua, come nel caso precedente. Per ogni 250 ml aggiunti aggiungere 10 gocce di estratto di semi di pompelmo, agitare il contenitore e spruzzare il composto sulle zone in cui si sono depositate muffe. Non è necessario lavare via la soluzione. Pertanto, l’effetto del prodotto durerà a lungo. Se non hai un flacone spray a portata di mano, applica semplicemente il liquido su un panno pulito.

Aggiungere una descrizione

Utilizzando il perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno può essere utilizzato con successo per rimuovere la muffa in un appartamento. A differenza del cloro, non produce fumi tossici, quindi può essere utilizzato da persone con diversi problemi di salute.

Aggiungere una descrizione

Riempire la bottiglia con acqua ossigenata alla concentrazione del 3% e spruzzare sulle superfici interessate. Attendi 10 minuti, quindi pulisci il muro con un panno asciutto e ruvido per assicurarti di aver rimosso la muffa. Passare infine con un altro panno leggermente inumidito con acqua per rimuovere eventuali residui.

Per evitare che il perossido di idrogeno perda le sue proprietà, tenere la bottiglia lontana dalla luce, poiché i raggi UV ne modificano la composizione chimica.

Come si combatte la muffa?