Bicarbonato di sodio per capelli: quali sono i suoi benefici e come usarlo?

Bicarbonato di sodio per capelli: quali sono i suoi benefici e come usarlo?

Probabilmente lo usi già per sbiancare il bucato, pulire le stanze della casa o deodorare vari spazi. Ma sapevate che il bicarbonato è molto apprezzato anche nel mondo dei cosmetici. Per quanto sorprendente possa sembrare, grazie alla sua notevole versatilità, questa polvere bianca è un ottimo detergente per capelli e può anche sostituire lo shampoo. Scopri perché è necessario incorporarlo nella tua routine per i capelli.

Chiaramente, più di moda che mai, il bicarbonato di sodio ha un vero e proprio track record di virtù. Chi avrebbe potuto immaginare che potesse detergere, idratare e purificare i capelli per renderli sani e lucenti? Ma gli estimatori di questo prodotto avranno sicuramente già sentito parlare di “shampoo al bicarbonato”: durante il lavaggio elimina le impurità, eliminando così i residui di parabeni e calcare. Molte persone sono già state conquistate da questo trattamento per capelli, particolarmente efficace per i capelli grassi, poiché è noto per eliminare l’eccesso di sebo che si attacca al cuoio capelluto. Oltre ad essere naturale, ecologica e biodegradabile, questa polvere è l’alternativa perfetta per distanziare gli shampoo per non danneggiare i capelli. Per non parlare del fatto che è molto economico ed ecologico.

Ma attenzione, non bisogna nemmeno abusarne: se i tuoi capelli sono abituati a un certo tipo di shampoo, l’uso regolare del bicarbonato rischia di seccarli. Pertanto, è necessario adottare alcune misure precauzionali. Gli specialisti consigliano di utilizzarlo occasionalmente per una pulizia profonda.

Il bicarbonato di sodio fa bene ai capelli?

Bicarbonato di sodio

Con il passare del tempo, i prodotti per capelli che utilizziamo accumulano regolarmente varie impurità sul cuoio capelluto. Pertanto, tutte queste impurità, così come gli effetti dell’inquinamento e dell’eccesso di sebo, ci spingono a lavare i capelli più spesso. Il che non è sempre vantaggioso, poiché la maggior parte degli shampoo sul mercato contiene sostanze chimiche dannose che danneggiano i capelli con l’uso. Tutte queste sostanze, infatti, seccano e disidratano i capelli, rendendoli meno lucenti, più fragili, meno sani e più difficili da pettinare. È qui che entra in gioco il bicarbonato di sodio: le sue proprietà naturali e purificanti puliranno in profondità il cuoio capelluto, liberandolo da tutto lo sporco, il calcare e i residui di prodotto. Risultato: i capelli tornano a respirare, sono puliti, igienizzati e ritrovano una salute migliore!

Come usare il bicarbonato di sodio per lavare i capelli?

  • 4 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 3/4 tazza d’acqua
  • Olio essenziale di lavanda o olio di melaleuca (facoltativo)
Olio essenziale di lavanda

Passaggio 1: preparare una pasta di bicarbonato di sodio con acqua in una piccola ciotola. Questo trattamento fungerà da shampoo. Per avere un profumo gradevole , ma anche altri benefici, potete aggiungere qualche goccia di puro olio essenziale di lavanda o di tea tree oil. Mescolare bene fino a formare una pasta dalla consistenza viscosa.

Consiglio pratico: per evitare di preparare la pasta prima di ogni lavaggio, preparatene una quantità maggiore che conserverete in bagno. Conservalo in un barattolo di plastica con coperchio (simile ai contenitori in cui vengono vendute le maschere per capelli).

Passaggio 2: sotto la doccia, applicare la pasta di bicarbonato di sodio sui capelli asciutti o bagnati. Inizia dalle radici e stendi la pasta fino alle punte.

Passaggio 3: lasciare riposare la miscela per tre minuti, quindi risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. Quindi asciuga i capelli con un asciugamano e spazzolali come al solito.

Suggerimento: nella tua routine per i capelli, puoi sostituire il normale balsamo con aceto di mele. Quest’ultimo aiuterà a stringere le squame dei capelli, nutrire in profondità il cuoio capelluto e fornire ancora più idratazione . E i tuoi capelli saranno molto più luminosi del solito! In una ciotola, mescola 2 cucchiai di aceto con un bicchiere d’acqua e aggiungi qualche goccia di olio essenziale a tua scelta (per attenuare il forte odore dell’aceto). Applicare la soluzione sulle lunghezze e lasciare agire 5 minuti prima di risciacquare.

Come lavare i capelli con il bicarbonato di sodio? – Fonte: Spmtilizzato per tutti i tipi di capelli?

Mentre alcuni hanno già adottato questo rimedio per capelli, altri non sono convinti delle sue prestazioni, affermando che non è adatto a tutti  i tipi di cuoio capelluto .

  • Bicarbonato di sodio per capelli grassi

Poiché è naturalmente abrasivo, il bicarbonato di sodio può effettivamente seccare i capelli crespi, fini o eccessivamente secchi. Pertanto, questo metodo è più efficace per le persone con capelli grassi e alti livelli di sebo.

  • Bicarbonato di sodio per capelli secchi e crespi

Se avete i capelli secchi e disidratati è invece consigliato utilizzare un balsamo delicato e cremoso dopo aver pulito accuratamente la zona con il bicarbonato.

  • Bicarbonato di sodio per capelli colorati

Questa sostanza bianca non è consigliata anche sui capelli colorati, perché agirà come un decolorante naturale e potrebbe schiarire la criniera nel tempo.

Infine, in termini di frequenza, è meglio applicare il bicarbonato una volta alla settimana o anche due, se si avverte un netto miglioramento della texture dei capelli.

Come lenire il prurito del cuoio capelluto con il bicarbonato di sodio?

Come specificato da Doctissimo, il bicarbonato è efficace contro il prurito del cuoio capelluto . Detto questo, dato che il suo pH è più alto di quello della pelle normale, si consiglia di non tenerlo a contatto con la pelle troppo a lungo, poiché ciò potrebbe causare irritazioni cutanee.

Ti ricordiamo che questo trattamento naturale è solo temporaneo! E quindi, per evitare che il prurito ricompaia, è necessario affrontare la fonte del problema.

Avere i capelli lucenti

Come far crescere i capelli con il bicarbonato di sodio? La ricetta dai molteplici benefici

Sogni di avere una lunga criniera? Bene, ragazze, questa ricetta con il bicarbonato di sodio è proprio ciò di cui avete bisogno!

  1. Mescolare 2 parti di bicarbonato con 3 parti di acqua e aggiungere una decina di gocce di olio di ricino fino ad ottenere una consistenza pastosa omogenea.
  2. Applicare il preparato sui capelli bagnati massaggiando il cuoio capelluto.
  3. Lasciare agire per tre minuti prima di risciacquare con acqua tiepida.

Oltre a favorire la crescita dei capelli, il rimedio di questa nonna aiuta anche a curare i capelli deboli, secchi e fragili…

Perché mettere il bicarbonato sui capelli bianchi?

Come riportato da Presse Santé, l’utilizzo di una miscela di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata dona più lucentezza ai capelli bianchi . In più, la polvere bianca è considerata un ottimo rimedio naturale contro le impurità responsabili dell’ingiallimento dei capelli bianchi!

Bicarbonato di sodio

Come schiarire e decolorare i capelli con una maschera al bicarbonato di sodio?

Andiamo dritti al punto, ragazze! Il bicarbonato di sodio ha un potere schiarente che permette di schiarire i capelli in modo naturale . Per realizzare la tua maschera schiarente, segui i passaggi seguenti:

  1. Per prima cosa mescolate la polvere bianca con acqua quanto basta per ottenere una pasta cremosa (non deve risultare troppo liquida e tanto meno troppo densa).
  2. Quindi, applica su tutta la criniera bagnata.
  3. Lasciare in posa 5 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida.

Hit enter to search or ESC to close.