Ottengo raccolti abbondanti di pomodori utilizzando il metodo ingegnoso ereditato da mio nonno!

I pomodori sono un ingrediente fondamentale nella dieta mediterranea. Pertanto, avere a portata di mano una scorta abbondante, fresca e biologica sarebbe un piacere. Coltivarli non è troppo complicato. Che siano in un’aiuola, in un angolo del giardino o anche in vaso, regalano immense soddisfazioni, a patto di seguire alcune linee guida e una tecnica particolare che garantisca una resa abbondante.

Allora perché aspettare ancora? Padroneggia il mestiere e tuffati!

Come coltivare i pomodori per ottenere un raccolto generoso:

Inizia selezionando la varietà di pomodoro che si adatta alle tue preferenze di gusto, che si tratti di bistecca, ciliegia, insalata o altri.

Preparare un terreno sciolto, ben drenato e arricchito di sostanza organica. Opta per un fertilizzante granulare a lenta cessione e trova un luogo che riceva almeno sei ore di luce solare al giorno.

Seminare i semi tra marzo e maggio, il periodo ottimale. Se il clima rimane freddo, utilizzare contenitori e tenerli all’interno. Una volta che le piantine avranno germogliato almeno quattro foglie vere, trapiantatele, assicurandovi che siano distanziate almeno mezzo metro l’una dall’altra.

Fornire ampio spazio affinché le radici possano crescere in profondità, a partire dal fusto stesso. Eliminate le foglie inferiori, scavate una buca, piantate la piantina e ricopritela con la terra. Questo passaggio garantisce un forte radicamento e un raccolto abbondante. Quindi, annaffiare generosamente.

Considera l’integrazione con un fertilizzante liquido contenente potassio, fosforo e azoto, oppure creane uno tuo con cenere di camino e ortica essiccata, ricca di minerali che favoriscono lo sviluppo dei frutti.

Proteggi i pomodori dai parassiti:

Per proteggersi dalle malattie e promuovere una crescita prospera, ruotare le colture ogni anno e trapiantarle in un terreno fresco, esposto al sole e ben fertilizzato.

In caso di afidi, cocciniglie o altri parassiti che ne minacciano la sopravvivenza, utilizzate un insetticida potente ma naturale. Il sapone di Marsiglia, un rimedio tradizionale ed empiricamente provato, è un’ottima opzione. Grattugiarne almeno 50 grammi, scioglierlo in acqua bollente, lasciarlo raffreddare, trasferirlo in uno spruzzino e applicare su foglie, steli e tronco dopo il tramonto. In pochi giorni i tuoi pomodori saranno al sicuro da futuri attacchi.

Questo rimedio può avere anche scopo preventivo senza danneggiare le piante o l’ambiente.

Buon giardinaggio!