Come pulire i pennelli per il trucco senza danneggiarli?

Come pulire i pennelli per il trucco senza danneggiarli?

Senza essere professioniste del trucco, le donne amano avere a casa una vasta gamma di accessori. I pennelli, dai più fini ai più grandi, sono uno di questi. Sono diventati addirittura indispensabili per facilitare il trucco, valorizzare lo sguardo o perfezionare una bocca deliziosa. A parte questo, è molto bello spalmarli continuamente con fondotinta, ombretto, illuminante e altri gloss, ma quando arriva il momento di lavarli via, non ne rimane più nessuno! Ti ricordi l’ultima volta che hai pulito i pennelli?

Perché sì, certo, è essenziale mantenerli molto regolarmente. Non solo perché rimangano sempre puliti e funzionanti la prossima volta che verranno utilizzati, ma soprattutto per risparmiarti tanti fastidi alla pelle. Tuttavia, pulire le spazzole  è un passaggio spesso trascurato o addirittura completamente ignorato da molte donne. E per una buona ragione, è un compito laborioso e noioso. A volte, per mancanza di tempo, non ci pensiamo nemmeno! Bel errore. Il mancato lavaggio delle spazzole favorisce la proliferazione di grandi quantità di batteri sulle setole. Senza un’accurata pulizia, una volta che i pennelli entrano in contatto diretto con il viso, possono verificarsi la comparsa di brufoli e altre irritazioni della pelle. Per proteggere la tua pelle, devi assolutamente stabilire una routine per la pulizia dei tuoi pennelli!

Ogni quanto lavarli, quali tipologie di spazzole sono più utilizzate, come pulirle delicatamente e velocemente senza troppa fatica? Ti spiegheremo tutto.

Lava i pennelli per il trucco

Quanto spesso dovresti lavare i pennelli?

Ha senso: la frequenza del lavaggio dipende dalla frequenza di utilizzo delle spazzole. In generale è bene lavarli una volta a settimana, ma se li usate con maggiore frequenza sarebbe meglio disinfettarli più spesso.

Quanti tipi di spazzole esistono?

Innanzitutto bisogna presupporre che i pennelli da trucco sono generalmente costituiti da setole naturali, il che significa che i ciuffi all’interno del pennello sono di origine animale, quindi più delicati e più facili da rovinare.

Esistono anche spazzole con setole sintetiche realizzate con materiali come il nylon, con una struttura più liscia e resistente.

Infine, ci sono anche le spugnette in silicone, molto in voga ultimamente, che servono per applicare il fondotinta. Anche alcune donne prediligono questo tipo di spugnetta che resta un buon sostituto della classica spazzola.

Come pulire ogni tipo di spazzola?

Spazzole in setola naturale

Spazzole in setola naturale

Essendo piuttosto delicate, le setole naturali richiedono più cure di altre e un’attenzione particolare durante la pulizia.

Per prima cosa devi bagnare il pennello con acqua tiepida. Per disinfettarlo è bene utilizzare un detergente delicato. Inoltre, lo shampoo è perfetto per pulire i capelli naturali, soprattutto se non sono aggressivi. Massaggiate delicatamente i peli, facendo attenzione a non premere troppo per evitare che i ciuffi si stacchino dal manico che li trattiene. Infine, sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Spazzole in setola sintetica

Spazzole in setola sintetica

Per i capelli sintetici non è necessario l’uso dello shampoo, anche se resta comunque un valido detergente. Possono essere lavati semplicemente con il detersivo per i piatti.

Per prima cosa devi bagnare le setole con acqua tiepida. Utilizza sempre prodotti ecologici! Se vuoi disinfettare ulteriormente lo spazzolino prima di lavarlo, puoi anche immergerlo in un bicchiere di acqua e aceto. Non preoccuparti del forte odore di aceto perché scomparirà quasi immediatamente. Perché utilizzare questo ingrediente naturale? Perché l’aceto è un alleato importante in casa e ha tanti usi alternativi. È un potente smacchiatore e disinfettante! Quindi sciacquare il pennello e lavarlo nuovamente con detersivo per piatti, massaggiare accuratamente le setole per assicurarsi che eventuali residui di trucco siano scomparsi. Infine risciacquare ulteriormente con acqua tiepida, facendo attenzione a non far entrare acqua all’interno del manico.

Per asciugare i pennelli

I pennelli dovrebbero asciugarsi naturalmente! In altre parole, evita qualsiasi fonte di calore dannosa come un asciugacapelli che rischia di danneggiarli. Puoi posizionare i pennelli umidi su un asciugamano, assicurandoti che si asciughino a testa in giù, con le setole rivolte verso il basso e il manico verso l’alto.

Contiamo su di te per coccolare ancora di più i tuoi accessori di bellezza. Prendendoti cura dei tuoi pennelli, non solo dureranno più a lungo, ma come bonus le aree sensibili del viso eviteranno il contatto con tutti quei batteri nocivi. La tua pelle ti ringrazierà!

Hit enter to search or ESC to close.