Ecco perché dovresti scegliere la protezione solare biologica

Ecco perché dovresti scegliere la protezione solare biologica

L’estate si avvicina e con essa le temperature in aumento. È quindi più che necessario scegliere una protezione solare naturale e biologica. La stagione estiva è infatti il ​​momento in cui è più importante che mai prendersi cura della propria pelle per evitare l’invecchiamento cellulare precoce e il cancro della pelle. Allora perché scegliere la protezione solare biologica?

Cosa contengono i filtri solari biologici e naturali?

Applica la protezione solare

La protezione solare biologica è un tipo di protezione solare solitamente composta da ingredienti naturali o non tossici . I filtri solari non biologici, invece, contengono ingredienti chimici che vengono assorbiti dalla pelle, rendendo questi prodotti rischiosi per la salute a lungo termine. Fortunatamente, i filtri solari organici contengono generalmente ingredienti minerali come il biossido di titanio o l’ossido di zinco, che impediscono ai raggi UVA e UVB di raggiungere la pelle. I recenti progressi nel campo delle nanotecnologie consentono ai produttori di creme solari organiche di creare prodotti per la protezione solare leggeri e trasparenti quando applicati sulla pelle. La maggior parte dei componenti organici delle creme solari sono generalmente non tossici e biodegradabili.

I raggi solari sono la principale fonte di radiazioni UV e la loro intensità dipende da diversi fattori tra cui in particolare la stagione. Durante i mesi estivi e primaverili l’intensità delle radiazioni è infatti molto più elevata che in autunno o in inverno, da qui l’importanza della protezione. Da considerare anche le ore di esposizione al sole per limitare il pericolo per la pelle. In particolare, i raggi ultravioletti raggiungono la loro  massima intensità tra le 10:00 e le 16:00. Ecco perché i dermatologi consigliano di evitare l’esposizione al sole durante questo lasso di tempo.

È quindi importante esporsi al di fuori di questi orari e  privilegiare creme solari biologiche  che non contengano ingredienti pericolosi e sostanze chimiche dannose. Le seguenti tossine sono infatti presenti nella maggior parte dei filtri solari chimici:

  • Prodotti petrolchimici : vengono utilizzati per rendere il prodotto  idratante  , ma ingredienti come vaselina e olio minerale impediscono ai pori di rilasciare tossine. Possono anche causare irritazioni alla pelle e acne.
  • Siliconi  : questi composti  si trovano comunemente nelle creme solari e vengono utilizzati per creare una sensazione morbida e fornire resistenza all’acqua. Tuttavia, possono ostruire la pelle e i pori come la vaselina.
  • Conservanti sintetici :   sono associati a neurotossicità, reazioni allergiche, danni al feto e disturbi ormonali.
  • Ingredienti sintetici :   molti preferiscono il profumo di cocco sintetico di questi filtri solari, ma i rischi per la salute di questi ultimi possono essere particolarmente pesanti. Possono causare mal di testa, nausea, vertigini, irritazioni cutanee e problemi respiratori.
  • Vitamina  A  : non è un ingrediente tossico, ma è stato dimostrato che il palmitato di retinile (una forma di vitamina A) è fotosensibile, il che significa che può aumentare il rischio di danni alla pelle e invecchiamento precoce quando è esposto al sole.

La maggior parte dei filtri solari biologici, invece, contengono altri ingredienti, solitamente  estratti vegetali  considerati benefici per la salute della pelle. L’olio di cocco, la lavanda e il burro di karitè sono in particolare gli ingredienti utilizzati nella produzione di filtri solari naturali.

Crema solare

I filtri solari biologici sono altrettanto efficaci?

La protezione solare è una lozione che penetra nella pelle. Assorbe i raggi UV dopo essere penetrati nell’epidermide. Gli ingredienti principali della protezione solare funzionano assorbendo l’energia dei raggi UV e rilasciandola in una forma meno dannosa. La maggior parte dei filtri solari e delle lozioni contengono una combinazione di sostanze chimiche, inclusi filtri UV sintetici, parabeni, prodotti petrolchimici, urea, emulsionanti, coloranti sintetici e fragranze artificiali. Per evitare l’eczema e l’esposizione a queste sostanze nocive, si consiglia quindi di scegliere filtri solari biologici. Sono preparati con ingredienti non tossici e filtri naturali .

Inoltre, i filtri solari biologici certificati sono efficaci contro le scottature già dal momento dell’applicazione, a differenza dei filtri solari chimici che richiedono un tempo di attesa di qualche minuto prima di potersi esporre al sole. Esistono  diversi tipi di filtri solari organici sul mercato . I più conosciuti sono creme, lozioni, oli e spray. Questi prodotti proteggono principalmente la pelle, ma alcuni possono essere utilizzati anche sui capelli. Per la protezione solare dei bambini saranno preferiti gli spray solari.

È anche importante  tenere conto dell’SPF (fattore di protezione solare)  quando si sceglie la crema. È infatti un indicatore del livello di protezione di un prodotto contro le scottature. L’SPF da scegliere dipende dalla vostra pelle, ma anche dal livello di esposizione al sole.

I filtri solari tradizionali sono dannosi per l’ambiente

I filtri solari non organici sono per lo più chimici. I composti più utilizzati in questa tipologia di prodotti sono generalmente l’ossibenzone e l’ottinoxato. La maggior parte dei prodotti per la protezione solare contengono componenti dannosi per la salute e l’ambiente. Molte persone non sanno che oltre ad essere un pericolo per la salute della pelle, la protezione solare è uno dei principali  colpevoli dell’inquinamento degli oceani . La causa: gli ingredienti chimici presenti nella composizione della maggior parte delle creme solari.

Ciò significa che quando sei in spiaggia, applicando una protezione solare industriale sulla pelle,  vengono rilasciate sostanze chimiche dannose negli oceani . I coralli assorbono queste sostanze tossiche rilasciate dai filtri solari nell’acqua e, quando la concentrazione è elevata, vengono avvelenati. Smettono così di riprodursi.

Crema solare

Proteggi la tua pelle con una crema solare naturale

L’esposizione al sole senza un’adeguata protezione può causare macchie sulla pelle. I filtri solari naturali proteggono le proteine ​​della pelle come cheratina, elastina e collagene, necessari per mantenere la pelle sana e liscia. L’uso quotidiano di creme solari naturali è essenziale per la salute della pelle. Ci sono infatti alcuni vantaggi nell’uso regolare di questo tipo di schermo:

  • protegge la pelle dai raggi UVA e UVB,
  • riduce il rischio di cancro della pelle,
  • previene l’invecchiamento cutaneo,
  • aiuta a mantenere un colorito uniforme prevenendo la pigmentazione,
  • mantiene la pelle idratata.

A seconda del grado di abbronzatura, lo schermo agisce per un massimo di 10-20 minuti di esposizione al sole. Anche se una grave scottatura solare non si manifesta immediatamente dopo, le cellule della pelle vengono danneggiate in modo significativo, il che  può aumentare il rischio di cancro della pelle . È quindi importante applicare regolarmente uno schermo naturale per rimanere all’aperto più a lungo. Ci sono anche altri motivi per provare una protezione solare fisica ecologica. Sono esenti da sostanze sintetiche come pesticidi, fertilizzanti, aerosol e sostanze sintetiche.

Sono rispettosi dell’ambiente e portano meno tossine nel mare e sulla terra. Inoltre, i filtri solari ecologici hanno generalmente un basso  impatto in termini di imballaggio e trasporto , rendendoli prodotti rispettosi dell’ambiente. La protezione solare è quindi essenziale per una buona salute e una pelle protetta. A fine estate è consigliata una visita dermatologica per valutare i danni provocati dall’esposizione alle radiazioni solari. Se compaiono lesioni sospette, il medico adotterà le misure necessarie.

Hit enter to search or ESC to close.