È possibile, infatti, ottenere una fornitura mensile di prezzemolo fresco utilizzando il metodo della ciotola, tecnica preferita dagli chef per la sua efficacia. Ecco come assicurarti una scorta costante di questa gustosa erba:

Preserva la freschezza: prima di tuffarti nel metodo della ciotola, ci sono altre tecniche convenienti che vale la pena esplorare. Uno di questi metodi consiste nell’avvolgere il prezzemolo in un tovagliolo umido e non stampato, sigillarlo in un sacchetto ermetico e conservarlo in frigorifero. Ciò garantisce che le foglie rimangano intatte e saporite.

In alternativa, è possibile congelare il prezzemolo. Dopo aver lavato e asciugato accuratamente l’erba, tritatela finemente o utilizzate un robot da cucina. Riempire le vaschette per il ghiaccio con il prezzemolo tritato, irrorare ogni cubetto con un filo d’olio extravergine di oliva e congelare. Ciò consente un facile accesso ogni volta che hai bisogno di un tocco di freschezza nei tuoi piatti.

Il metodo della ciotola: preferito dagli chef per la sua efficacia, il metodo della ciotola garantisce che il prezzemolo rimanga fresco per un lungo periodo di tempo, fino a un mese. Iniziate lavando e asciugando bene il prezzemolo, poi tritatelo finemente e riempite una ciotola. Trasferisci l’erba tritata in un barattolo di vetro richiudibile, assicurandoti di conservarla in un luogo fresco e asciutto (evitare la refrigerazione) per una conservazione ottimale.

Un approccio alternativo: come altra tecnica di conservazione efficace, tagliare i gambi di prezzemolo a circa 12 mm per facilitare l’assorbimento dell’acqua. Assicuratevi che le foglie siano asciutte prima di riporre i rametti in un contenitore di vetro pieno per tre quarti d’acqua. Refrigerare la ciotola, avvolgendola in un sacchetto di plastica fissato con un elastico per trattenere l’umidità ed evitare che si secchi.

Seguendo questi metodi, potrai goderti il ​​delizioso aroma e sapore del prezzemolo fresco per un lungo periodo, esaltando senza sforzo le tue creazioni culinarie.