Qual è la migliore alternativa allo shampoo?

Qual è la migliore alternativa allo shampoo?

Lavare i capelli è un passo essenziale per prendersi cura della fibra capillare. Scopri come fare a meno dello shampoo con uno dei trattamenti D system più efficaci. Lo ha vissuto un giovane americano, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Daily Mail.

Per avere capelli belli non sempre è necessario affidarsi a cosmetici spesso pieni di siliconi e sostanze chimiche che possono appesantire la fibra capillare e aggredire il cuoio capelluto. Un ingrediente essenziale a casa ti aiuterà a pulire lunghezze e punte.

Puoi lavarti i capelli senza shampoo?

Gli shampoo possono essere ricchi di sostanze chimiche, inclusi i parabeni, che possono essere aggressivi sui capelli. Per un uso frequente è preferibile scegliere  un’alternativa più naturale . Applicare il bicarbonato di sodio sui capelli bagnati può essere un ottimo trattamento detergente per capelli. Grazie alle sue proprietà astringenti, elimina il sebo in eccesso e dona lucentezza al materiale.

Bicarbonato di sodio - fonte: spm

Anche se lavare i capelli con lo shampoo può essere efficace,  il bicarbonato di sodio  può essere utilizzato anche come prodotto detergente per la cura dei capelli  . Questo prodotto astringente è ideale per i capelli grassi perché regola l’eccesso di sebo che può essere responsabile della comparsa della forfora. Pulisce in profondità la fibra capillare e può riparare i capelli danneggiati se usato correttamente. Va però utilizzato con parsimonia e puntualità.

Bellissimi capelli - fonte: spm

Una giovane americana dà il suo consiglio per capelli più sani

Laura Ashley è il nome della giovane donna che ha prodotto un video virale su Tiktok. La vegana confida alla pubblicazione di non lavarsi i capelli con lo shampoo da sei anni. “I miei capelli sembrano molto più sani ora […] mi sveglio, faccio una doccia e adoro i miei capelli” esulta. Prima di abbandonare lo shampoo, la vegana si è pulita i capelli con bicarbonato di sodio e aceto prima di risciacquarli semplicemente con acqua.

Per lavare i capelli, puoi usare occasionalmente il bicarbonato di sodio. Aiuta a pulire in profondità il cuoio capelluto ed eliminare così le impurità più ostinate. Può essere utilizzato come trattamento detergente per  distanziare gli shampoo  se avete i capelli molto grassi . Per utilizzare questo trattamento detergente, mescolare una piccola quantità di bicarbonato di sodio e un po’ d’acqua per formare una pasta.

Dopo aver preparato questo trattamento detergente, sciacquare i capelli  prima di applicare questa pasta . Quindi, massaggia il cuoio capelluto e le lunghezze con questo trattamento per capelli facile da preparare. Risciacquare abbondantemente. Quindi puoi utilizzare una maschera fatta in casa su misura per il tuo tipo di capelli!

Il bicarbonato di sodio può causare danni ai capelli?

Se la fan del no-shampoo consiglia l’uso di questo preparato fatto in casa prima della sua transizione, in alcuni casi il bicarbonato di sodio può rivelarsi pericoloso per i capelli. Sebbene sia consigliato per capelli molto grassi quando sciolto in acqua, nessuna ricerca supporta la sua efficacia nell’ammorbidire i capelli o nel donargli lucentezza. Al contrario, può danneggiare la fibra capillare e causare irritazione al cuoio capelluto, se usato in modo errato, come menzionato in un articolo sulla rivista sanitaria Healthline, rivista dal punto di vista medico dalla dottoressa Debra Rose Wilson, ricercatrice e praticante nella cura dei capelli olistica.

Come posso fare a meno dello shampoo per avere capelli bellissimi?

La transizione verso il no-poo, che significa niente shampoo, non è priva di sfide. Dà anche una spinta al pianeta perché produrrai meno rifiuti di imballaggio in plastica. Troverai capelli più sani poiché tutta la tua routine per i capelli sarà del tutto naturale.

Tuttavia, per i capelli molto grassi, il trattamento lavante con bicarbonato è consigliato per ridurre l’eccesso di sebo, ma  può avere effetti collaterali  se non viene utilizzato con saggezza. Si consiglia infatti  di applicarlo periodicamente per distanziare gli shampoo e non in modo intensivo, poiché questo rischia di provocare l’apertura delle squame del capello.  La fibra capillare rischia di seccarsi e il cuoio capelluto potrebbe non autoregolarsi. Questo trattamento al bicarbonato di sodio è sconsigliato anche per capelli fini e fragili.

Come pulire i capelli senza shampoo?

Esistono infatti diverse alternative naturali allo shampoo: farina di mais o di avena, bicarbonato di sodio o anche borotalco. Basta cospargerne una piccola quantità sui capelli e massaggiare il cuoio capelluto con la punta delle dita e voilà!

Hit enter to search or ESC to close.