Rughe: 14 piante efficaci per ridurle in modo naturale

Rughe: 14 piante efficaci per ridurle in modo naturale

Quando fu aperta la tomba di Tutankhamon, il famoso faraone adolescente dell’antico Egitto, gli archeologi scoprirono un tesoro di opere d’arte. Quanto ai ricercatori interessati al processo di invecchiamento, fecero un altro tipo di scoperta quando trovarono nella tomba un papiro che rivelava la formula antirughe del sovrano: olio di cocco, momordico e valeriana a base di grassi animali.

La formula antirughe del faraone non era molto diversa da tante altre ricette propagandate nel corso dei secoli, utilizzando tutti i tipi di ingredienti, dal grasso d’orso a quello d’oca, persino catrame e mais. La grande domanda, ovviamente, è se qualcuna di queste miscele funziona davvero.

Perdita di elasticità

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo prima esaminare le ragioni per cui si formano le rughe. Derivano da cambiamenti nel collagene, la proteina che costituisce la porzione fibrosa dell’epidermide. Il collagene è la sostanza che tiene insieme il nostro corpo. Costituisce qualcosa come un terzo delle proteine ​​totali del corpo e il 70% del tessuto connettivo del corpo.

La pelle giovane e il tessuto connettivo sono costituiti principalmente da collagene elastico o solubile. Pertanto, sono in grado di assorbire l’umidità e ricostituirsi. Questo processo permanente di idratazione e rinnovamento mantiene l’epidermide giovane ed elastica dall’aspetto liscio e setoso. D’altra parte, diversi fattori come l’esposizione al sole, il fumo e il normale processo di invecchiamento portano alla fine a danni ossidativi all’epidermide. Queste lesioni potrebbero essere paragonate a ciò che accade al ferro quando si ricopre di ruggine. Nel corpo, questo processo chimico provoca la formazione di collagene insolubile, privo di elasticità e incapace di assorbire l’umidità e di ricostituirsi.

È così che con la perdita di elasticità e idratazione si formano linee del viso e rughe, soprattutto nelle zone esposte ai raggi solari come viso,  collo  e dorso delle mani.

Molte creme idratanti commerciali vengono vendute con la promessa di ricostituire il collagene solubile e ringiovanire l’epidermide, aiutando a idratare le cellule della pelle e ad attenuare le rughe. In tutta onestà, non posso commentare la loro efficacia. Ma prima di spendere una piccola fortuna per qualsiasi prodotto commerciale, ti suggerisco di provare alcuni approcci naturali.

Piante per aiutare le rughe

La maggior parte dei trattamenti antirughe naturali si basano su agenti antiossidanti ed emollienti. Gli antiossidanti sono sostanze in grado di assorbire i radicali liberi, quelle molecole di ossigeno altamente reattive che causano danni ossidativi. Per quanto riguarda gli emollienti, aiutano a prevenire la secchezza della pelle mentre ammorbidiscono e idratano l’epidermide. Ecco una serie di trattamenti naturali che potrebbero rivelarsi utili.

Amamelide

Ippocastano (Aesculus hippocastanum) e amamelide (Hamamelis virginiana).

Dopo aver testato 65 estratti vegetali, i ricercatori hanno scoperto sette piante con sufficiente attività antiossidante da renderle potenzialmente utili come agenti antirughe. Quattro di loro sono abbastanza facili da trovare: ippocastano, amamelide, rosmarino e salvia, ma i ricercatori hanno scoperto che i primi due sono i più benefici. Queste due piante sono potenti antiossidanti. Unguenti emollienti e astringenti contenenti estratti di queste piante si possono trovare nei negozi di alimenti naturali.

Albero di cacao

Albero del cacao (Theobroma cacao).

Il burro di cacao svolge un ruolo importante come emolliente in vari prodotti cosmetici e lozioni per la pelle. Si scioglie a temperatura corporea e reidrata la pelle secca, soprattutto intorno agli occhi (zampe di gallina), agli angoli della bocca e sul collo. Mi piace questo rimedio perché proviene dall’Amazzonia. Un altro emolliente tropicale comparabile è l’olio di cocco.

Carota

Carota (Daucus carota).

Le carote sono un’ottima fonte di vitamina A e qualsiasi carenza di questa vitamina provoca pelle secca e rughe. Le carote contengono anche l’antiossidante beta-carotene. Suggerisco di masticare una o due carote ogni giorno, non solo per prevenire le rughe ma anche per beneficiare di tutte le sostanze chimiche antitumorali contenute in questo utile ortaggio.

Potresti anche prendere in considerazione l’applicazione topica dell’olio di carota. Il suo alto livello di vitamina A lo rende un’eccellente protezione solare. Ammetto di non aver mai provato l’olio di carota, ma a volte metto le carote nel frullatore e poi mi copro il viso con questa purea come maschera. (Attendere dai 15 ai 30 minuti prima di risciacquare la polpa di carota.)

Cetriolo

Cetriolo (Cucumis sativus).

Il cetriolo fresco e umido è stato a lungo utilizzato per lenire le ustioni e prevenire le rughe. I cetrioli sono più economici e probabilmente altrettanto utili della maggior parte delle creme idratanti commerciali. Tagliate semplicemente delle fette sottili che utilizzerete per spalmare sul viso. Puoi anche frullare un cetriolo nel frullatore e applicare questa pasta sul viso come una maschera. Risciacquare dopo 15-30 minuti.

Portulaca

Portulaca (Portulaca oleracea).

Questa pianta è uno dei miei antiossidanti preferiti. Se avete trovato la portulaca fresca, aggiungetela ai vostri piatti di verdure crude. Puoi anche realizzare una maschera viso lenitiva: metti la pianta nel frullatore o nello spremiagrumi e usa questa pasta come maschera che risciacquerai dopo 15-30 minuti.

Rosmarino

Rosmarino (Rosmarinus officinalis).

Anche un potente antiossidante, il rosmarino è stato identificato dai ricercatori come un promettente rimedio preventivo e curativo per le rughe. Usatelo in cucina, oppure preparate un infuso con uno o due cucchiaini di aghi essiccati e tritati per tazza di acqua bollente. Potreste anche metterlo nel frullatore insieme alla portulaca.

Saggio

Salvia (Salvia officinalis).

Insieme all’ippocastano, al caprifoglio e al rosmarino, la salvia è tra le sette piante comuni identificate dai ricercatori, anche se la sua efficacia è leggermente inferiore a quella delle altre. Usatelo come aroma culinario, oppure preparate un infuso con uno o due cucchiaini di foglie essiccate tritate con una tazza di acqua bollente. È bene assumerla con moderazione, poiché la salvia contiene una quantità relativamente elevata di tujone, una sostanza chimica complessa che può causare convulsioni a dosi molto elevate.

Aloe

Aloe (Aloe vera).

Quando si parla di aloe è difficile separare la leggenda dalla realtà. Cleopatra, si racconta, si massaggiava ogni giorno il viso con gel di aloe. Joséphine de Beauharnais, moglie di Napoleone, mescolò questo gel con il latte per ottenere una lozione per il viso. L’aloe è utilizzata anche in molti prodotti per la cura della pelle. Aiuta davvero a prevenire le rughe? Senza dubbio non vi è alcun rischio nel provarlo.

Mandorla

Mandorlo (Prunus dulcis).

L’olio di mandorle, già menzionato nella Bibbia, un tempo veniva utilizzato per ungere re e sacerdoti. Al giorno d’oggi viene utilizzato sempre di più nella fabbricazione di prodotti cosmetici e profumi. Puoi usarlo come emolliente da massaggiare sulla pelle del viso e rallentare la comparsa delle rughe.

Ananas

Ananas (Ananas comosus).

Se è vero che gli AHA presenti nella buccia dell’ananas possono combattere borsiti e calli sui piedi, non esiterei a liquefare la buccia ruvida e il centro duro di un ananas fresco intero in un frullatore per applicare questa polpa sui miei piedi viso con lo scopo di esfoliare lo strato superficiale di cellule morte. Attendi tra i 15 e i 30 minuti prima di rimuovere questa maschera fatta in casa. (Se usi l’ananas per sciogliere un callo sul piede, è meglio tenerlo in posizione molto più a lungo.)

Avvocato

Avocado (Persea americana).

Con un odore gradevole, l’olio di avocado è un emolliente particolarmente benefico per le persone con pelle secca. Basta applicarlo direttamente sul viso.

Oliviero

Olivo (Olea europea).

Fin dai tempi biblici, questo olio è stato utilizzato per ammorbidire e abbellire la pelle. Potrebbe darsi che l’olio d’oliva, grazie alle sue proprietà emollienti, abbia l’effetto di rallentare la comparsa delle rughe. Molte donne iniziano esponendo il viso a un bagno di vapore prima di applicare l’olio d’oliva.

Uva

Uva (Vitis vinifera).

L’uva contiene AHA, sostanze che aiutano a liberare il viso dalle cellule morte. Gli AHA si trovano in dozzine di lozioni per il viso da banco, comprese quelle che pretendono di eliminare le linee sottili e le rughe. Ma invece di acquistare medicinali senza prescrizione medica, perché non scegliere una fonte naturale? Puoi spremere l’uva, anche quella che contiene semi, e applicare la polpa risultante sul viso come una maschera. Attendere dai 15 ai 30 minuti prima di risciacquare.

Castore

Olio di ricino (Ricinus communis).

L’olio di ricino è stato utilizzato fin dall’antichità come olio cosmetico e base per il trucco. Evidentemente è un emolliente. Suppongo che se non fosse stato relativamente vantaggioso, sarebbe stato abbandonato molto tempo fa.

Hit enter to search or ESC to close.