Viso stanco? Ecco i consigli per una carnagione radiosa

Viso stanco? Ecco i consigli per una carnagione radiosa

Un po’ di allentamento in questo cambio di stagione ed è subito visibile sui nostri mulinelli. Uff, ci sono alcuni piccoli consigli per attenuare questi segni di stanchezza e sfoggiare un incarnato più luminoso!

Dormiamo circa un terzo della nostra vita. Anche se sembra molto, la mancanza di sonno è tuttavia diventata una vera piaga, dato che il 35,9% dei francesi dorme meno di sei ore. A questo debito del sonno si aggiunge la sua scarsa qualità, causata dallo stress, dall’inquinamento acustico, dal lavoro notturno, ma anche dagli schermi, che interrompono la nostra sintesi di melatonina. Di conseguenza, il nostro corpo è sconvolto e, al risveglio, questo è visibile sui nostri lineamenti. Tra i segni inconfondibili della stanchezza: palpebre gonfie, colorito poco trasparente o offuscato, rughe marcate. Se non riuscite a dormire sette ore, il tempo minimo necessario per un buon recupero, prendetevi almeno cura della vostra pelle per renderla fresca e luminosa.

Perché al mattino il viso risulta poco luminoso?

«Se al risveglio l’incarnato è spento, è perché la microcircolazione è rallentata, ma anche perché la desquamazione (esfoliazione) è disturbata», spiega Nathalie Broussard, responsabile della comunicazione scientifica della marca di cosmetici. A ciò si aggiunge un’intensa disidratazione, che dà l’impressione di una carnagione offuscata. Per renderla fresca e luminosa potete fare un’esfoliazione al mattino appena svegli, ma senza esagerare, perché la funzione barriera della pelle è già compromessa. Una volta alla settimana è il massimo. In alternativa, puoi optare per le maschere, che apportano agenti idratanti e donano un colpo di luce grazie agli acidi della frutta e alle vitamine. Adotta poi un trattamento super idratante per compensare la perdita d’acqua e ravvivare la luminosità.

Perché la stanchezza causa le occhiaie?

Provoca un rallentamento della microcircolazione sanguigna e linfatica, per cui le scorie vengono eliminate meno bene. Sangue e liquidi ristagnano sotto gli occhi, causando gonfiore o talvolta dando quell’aspetto bluastro. D’altra parte, la pelle perde la sua elasticità e il collagene flessibile presente nel derma scompare, a favore di un collagene più rigido, che conferisce questo aspetto cavo. È quindi necessario applicare un trattamento contorno occhi capace di agire su tutti questi fattori grazie a principi attivi che ravvivano la microcircolazione, stimolano la produzione di collagene e rinforzano i vasi. Per   il trucco , scegli correttori o correttori di luminosità, ma dalla texture leggera per evitare uno spessore eccessivo. Applicateli sempre con parsimonia, utilizzando un pennello o semplicemente il polpastrello del mignolo, con leggeri colpetti lungo tutta l’occhiaia, senza dimenticare l’angolo esterno dell’occhio, spesso soggetto ad arrossamenti, nonché la vena situata all’interno angolo del naso.

Cerchi scuri

Come sbarazzarsi degli occhi gonfi al risveglio?

Questo fenomeno può essere causato dal consumo, prima di coricarsi, di stimolanti come caffè o alcol, che causano ingorgo venoso in questa zona, oppure da cibi troppo salati, che favoriscono la ritenzione idrica. Può essere dovuto anche all’affaticamento degli occhi legato agli schermi: dopo ore trascorse davanti al computer, l’occhio si secca, si irrita e i depositi di grasso si comprimono nell’orbita, dando questo aspetto gonfio. Conserva il tuo trattamento contorno occhi in frigorifero, in modo che il suo effetto freddo aiuti a sgonfiare gli occhi. Se possibile, scegli un trattamento dalla texture fresca.

Trucco

Il trucco tiene meno bene quando ti alzi stanco?

Sì, è senza dubbio legato alla perdita d’acqua che avviene durante la notte. Puoi perdere l’equivalente di un bicchiere d’acqua, solo sul viso! “Da qui l’importanza di idratarsi bene prima di andare a letto ed evitare di dormire in una stanza surriscaldata”, ricorda Nathalie Broussard. Al risveglio, idratatevi e applicate una base per il trucco che consenta una migliore adesione dei pigmenti alla superficie della pelle.

Infine, scegli saggiamente il tuo fondotinta. Deve essere leggero, idratante e resistere all’eccesso di sebo che la stanchezza può causare. Non è necessario applicarlo ovunque, mira solo alle aree che ne hanno bisogno. Applicatelo preferibilmente con un pennello o una blender, in modo che si fonda con la  pelle . Evita la cipria, che può fissare i lineamenti e accentuare i segni di stanchezza.

Possono comparire imperfezioni?

“Sì, sono legati all’infiammazione e all’ossidazione”, indica Nathalie Broussard. Lo stress ossidativo può portare all’ossidazione del sebo, che poi diventa infiammatorio. Per evitare questo fenomeno, utilizzare e abusare di trattamenti antiossidanti. E pulisci bene la pelle la sera prima di andare a letto. Non lo sottolineeremo mai abbastanza, anche se vai a letto molto tardi, devi struccarti. Al mattino detergi nuovamente il viso, quindi applica una crema idratante dalla texture leggera e ricca di principi attivi lenitivi, come la glicerina.

La stanchezza fa invecchiare più velocemente?

Se hai l’impressione che le tue rughe siano più pronunciate e che i tuoi solchi siano più profondi, in parte è perché la pelle è disidratata. Migliorane l’aspetto con agenti umettanti e idratanti, altrimenti si formeranno le rughe. Ma non è tutto. La mancanza di sonno aumenta la presenza di proteine ​​glicate e quindi il processo di glicazione. Gli zuccheri si attaccano al collagene e all’elastina e li irrigidiscono, causando così un invecchiamento precoce che porta a cedimenti, rughe, ecc. Ecco perché è fondamentale limitare grassi e zuccheri nella dieta serale, ed evitare di amplificare il fenomeno della glicazione con trattamenti che agiscano contro questo fenomeno.

Per ridurre il gonfiore

Per ridurre il gonfiore, detergi gli  occhi  con siero fisiologico quando ti alzi dal letto, quindi massaggiali con punti di pressione sulla palpebra fissa, appena sotto il sopracciglio, per decongestionare questa zona.

Hit enter to search or ESC to close.