Avere dei glutei carnosi, formosi e tonici è il desiderio di ogni donna. Molti di loro passano il tempo a invidiare modelle o persone viziate dalla natura, dimenticando che anche loro possono ottenere i glutei che sognano praticando sport! I glutei essendo un muscolo come qualsiasi altro muscolo del corpo possono essere allenati e aumentare di volume. Ecco i 6 migliori esercizi da fare per avere glutei sodi e tonici

 

I glutei sono formati da 3 grandi muscoli, che lavorano insieme per aiutarci a muovere la parte superiore delle gambe e che danno la forma ai glutei. Questi sono il grande gluteo, il medio gluteo e il minimo gluteo.

Secondo Amanda Lee, istruttrice di fitness, i muscoli glutei vengono utilizzati in ogni passo. Questi ci permettono di correre, camminare o anche fare squat.
Da adolescente, Amanda Lee era molto piccola (solo 44 chili), e quindi si era posta l’obiettivo di migliorare il suo fisico. Il primo passo è stato quello di ripulire la sua dieta, ha apportato diversi cambiamenti alla sua dieta favorendo opzioni più sane. Ha iniziato anche un’attività fisica intensa e regolare.

L’esempio di Amanda Lee, diventata oggi una modella di fitness, conferma ancora una volta che non esistono segreti per raggiungere i propri obiettivi sportivi. Una dieta equilibrata abbinata allo sport sono i due imperativi da seguire.

Se vuoi anche perdere peso o costruire muscoli, devi prestare attenzione alla tua dieta. Concentrati su frutta, verdura, cereali integrali e proteine ​​magre e bevi molta acqua per rimanere idratato.

Anche la scelta degli esercizi da fare è importante perché deve andare di pari passo con i propri obiettivi. Cardio, allenamento con i pesi, pilates, aerobica… la tavolozza è molto varia!

Se il tuo obiettivo è avere glutei sodi e tonici, questi esercizi fanno al caso tuo! Ecco 6 esercizi, suggeriti da Amanda Lee, per ottenere il sedere dei tuoi sogni.

1 – Squat con calcio:

I 6 migliori esercizi_01

Lo squat è l’esercizio più comune per lavorare i glutei e abbinato ai calci diventa molto più efficace.

Assumi la posizione di squat e abbassati, spingendo i glutei all’indietro. Mentre torni su, lancia una gamba di lato come per calciare.

Ripeti l’esercizio 25 volte.

2 – Alzare il bacino:

I 6 migliori esercizi_02

Prendi un tappetino e sdraiati sulla schiena, con le braccia lungo il corpo, le gambe piegate e i piedi divaricati e incollati al pavimento. Alza il bacino contraendo il più possibile i glutei, conta per 2 secondi, poi abbassati senza toccare terra .

Fai 25 ripetizioni di questo esercizio.

3 – Squat a impulsi:

I 6 migliori esercizi_03

Mettiti in una posizione tozza, con le gambe alla larghezza delle spalle e le mani unite davanti al petto. Scendi piegando le ginocchia, mantenendo la schiena dritta e gli addominali contratti. Una volta che le cosce sono parallele al pavimento, non tornare alla posizione iniziale, come per uno squat normale, ma esegui invece piccoli movimenti su e giù. Basta salire di qualche centimetro per mantenere la pressione.

Fai 25 ripetizioni prima di alzarti completamente.

4 – Le vongole:

I 6 migliori esercizi_04

Sdraiati su un fianco con un piede sopra l’altro e le ginocchia piegate. Appoggiati al gomito e appoggia la testa sulla mano. Sollevare il ginocchio della gamba superiore, ancora piegato, senza staccare il piede dall’altro. Fai una pausa, quindi torna alla posizione di partenza.

Esegui una serie da 25 ripetizioni.

5 – Vongole alte:

I 6 migliori esercizi_05

Questa è una variante dell’esercizio precedente. Assumi la stessa posizione di partenza, con l’unica differenza che i piedi non poggeranno sul tappetino ma saranno sollevati.

Solo le ginocchia toccano terra . Ripeti lo stesso movimento con il ginocchio 25 volte.

6 – Sollevamenti della gamba posteriore:

I 6 migliori esercizi_06

Prendi un tappetino e mettiti a quattro zampe. Le ginocchia dovrebbero formare un angolo di 90° e le braccia dovrebbero rimanere dritte durante l’esercizio. Sollevare una gamba dritta ed eseguire piccoli movimenti dal basso verso l’alto. La gamba non dovrebbe scendere più in basso del livello dell’anca. Evita di piegare la schiena mentre esegui questo esercizio.

Ripeti il ​​movimento 25 volte, su ciascun lato.